Skip to content

FENOMENOLOGIA DEL TRENTINO MEDIO AL MARE

agosto 17, 2006

Post pubblicato in precedenza su www.amicobromo.com/gheba

(qui a fianco tipico albergo marittimo, di una tristezza infinita)

Ecco come si comporta un normalissimo trentino al mare…
A)Si presenta in albergo 2 ore prima della consegna delle camere (se ha già prenotato). Ovviamente le camere non sono ancora pronte, quindi abbandona moglie e figli al baretto dell’albergo, davanti a qualche tristissimo piattino di noccioline tostate, mentre lui si precipita a trovare posteggio, finendo giustamente vittima di parcheggiatori abusivi .
B)Se non prenota (tipica prerogativa di mio padre), inizia a vagare in ricerca di qualche posto letto, cercando di prostituirsi il più possibile con i receptionist e il direttore (io intanto mi dileguo).
C)E’ un fan delle partenze intelligenti, ossia parte nel cuore della notte per arrivare a destinazione la mattina presto (anche se le stanze degli alberghi notoriamente vengono consegnate dopo mezzogiorno). Senza volerlo, tutti i trentini medi hanno avuto la stessa brillante idea, il risultato è un inspiegabile ingorgo al casello autostradale di Rovereto Sud/Lago di Garda Nord.
D)La sua macchina si riconosce subito, è piena di adesivi inquietanti, oltre al famosissimo bebè a bordo , si possono notare gli adesivi della banda del paese di Vezzano e compagnia bella.
E)Il viaggio lo spaventa a tal punto da attrezzare la macchina in maniera assurda, ribaltando i sedili posteriori e creando un habitat adatto per il sonno dei bambini.
F)Considera gli autogrill un’ancora di salvezza, un’oasi, un momento catartico in mezzo alla giungla autostradale. Per questo motivo si avventa come un ossesso sui miserabili panini dai nomi ambigui (cfr Bosco, Primavera, Rustico, Napoleone ) e sul quel nuovo inutilissimo prodotto che mescola grissini con nutella ed esta thé.
G)Di solito la sua macchina non dispone di lettore CD o MP3, quindi si fa una scorta di vecchissime cassette del tipo: Festivalbar 1993 (con Hanno ucciso l’uomo ragno!!!Grandissima hit del momento) , Fivelandia 47 (per i bambini, così non rompono le balle, intenti a canticchiare Memole dolce Memole o Niente Paura c’è Alfred, cartoni scult della mia infanzia) o peggio ancora, gli Articolo Trentino , con Gioana de la Val de Non, tanto per non farsi riconoscere.
H)Si presentano sulla spiaggia in maniera improponibile. Ossia: infradito con calzini, canottierina della salute e zaini da montagna ripieni di asciugamani della pro-loco di Ronzo-Chienis . La moglie porta con sè ammiccante il materassino di Gente o qualche strano gadget trovato nei giornali femminili tipici da autogrill + 30-40 riviste di gossip ed enigmistica; i figli, poveri derelitti, vagano con secchiello, paletta e giochi vari, tutti elegantemente racchiusi dentro borse di plastiche dell’Eurospin.
Annunci
10 commenti leave one →
  1. StephenD permalink
    agosto 18, 2006 10:57 am

    Guarda, i punti A, B e C ti posso dire che li adotta anche mio padre, siculo d’origine e toscano d’adozione. Invece per quanto riguarda gli autogrill, lui ha la mania opposta. Li schiva come la peste, quando ci si trova in prossimità accelera, anche se il viaggio dovesse durare 7 ore, con conseguente disagio dell’intera famiglia, che arriva a destinazione con la vescica implorante!Dedalus

  2. Ghebuz permalink
    agosto 18, 2006 4:38 pm

    Grazie per la visita!Io invece purtroppo conosco a memoria ogni singolo anfratto di tutti gli autogrill del Triveneto 😦

  3. Nehellenia permalink
    agosto 19, 2006 5:55 pm

    Muahahahahahahahahah!!gli zaini da montagna…tipo pensavo di prendermene uno epr andare all’università…!!muahahahahah!!:Dper il resto mi rispekio solo in parte…non frequento gli autogrill se non è strettamente necessario…e….boh…l’anno scorso è stata la prima e l’ultima volta ke sono andata al mare…quindi non ho molta esperienza…però avevamo prenotato…ma cercavamo di sedurre il tipo ke ci ha oprtati all’appartamento…e la canotta della salute è vero ce l’avevamo dietro!oddio!!sono trentina!!:)

  4. Nehellenia permalink
    agosto 19, 2006 5:55 pm

    Muahahahahahahahahah!!gli zaini da montagna…tipo pensavo di prendermene uno epr andare all’università…!!muahahahahah!!:Dper il resto mi rispekio solo in parte…non frequento gli autogrill se non è strettamente necessario…e….boh…l’anno scorso è stata la prima e l’ultima volta ke sono andata al mare…quindi non ho molta esperienza…però avevamo prenotato…ma cercavamo di sedurre il tipo ke ci ha oprtati all’appartamento…e la canotta della salute è vero ce l’avevamo dietro!oddio!!sono trentina!!:)

  5. Nehelly permalink
    agosto 19, 2006 5:55 pm

    ops….scusate il doppione!!

  6. Ghebuz permalink
    agosto 19, 2006 10:34 pm

    Che trentinaggine gratuita!

  7. LettriceM permalink
    agosto 19, 2006 11:05 pm

    Adoro i Trentini e tutte le loro follie! Comprese le folli fermate all’asutogrill, senza contare che divorerei decine di scatole di grissini e Nutella…Ciaoooo

  8. Ghebuz permalink
    agosto 20, 2006 9:20 am

    Grazie Ventotralefronde! I grissini con la nutella sono bonazzi, però finiscono subito, e mi tocca pulire la nutella con le dita…

  9. giuy permalink
    agosto 23, 2006 6:43 pm

    Avendo molti amici in trentino condivido molti punti, magari non quello dell’infradito con il calzino bainco 😛 scherzo 😀

  10. Ghebuz permalink
    agosto 24, 2006 9:24 am

    Grazie Giuy per il commento! Io il calzino bianco con le infradito non l’ho mai portato però! 😛

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: