Skip to content

LE SOLITE MINCHIATE BUONISTE

ottobre 7, 2006
Questo è un post che volevo scrivere già da diverso tempo, ma con il passare delle settimane avevo rimosso tale idiota argomento, riaffiorato poi dagli oscuri meandri della mia memoria durante la lettura di Ciak.
3-4 settimane fa, quando sono andato a vedere Pirati dei Caraibi (anche se non è il mio genere di film, mi è piaciuto abbastanza), mi sono dovuto sorbire i trailer di due film allucinanti, stra-lattiginosi, buonisti, che non vedrò mai a meno che non abbia intenzione di morire di diabete fulminante.
Il primo dovrebbe chiamarsi Salvatore – Questa è la vita, e apprendo ora da Wikipedia che si tratta del primo film italiano targato Disney, per di più con le canzoni di Laura Pausini. Già questi due dettagli mi inquietano, e non poco.
Il trailer poi mi ha massacrato, mostrando nell’ordine: A) un maestro che fa l’appello e chiede dove si trova Salvatore, visto che il suo banco è vuoto. Risposta di una bambina: “E’ in cava a fare cubetti!” B) Sempre questo maestro che decide di prendersi cura di Salvatore, tentando di garantirgli un’istruzione sufficiente. C) Salvatore che getta le reti in mare da una puzzosa bagnarola e raccoglie qualcosa di non meglio definito. D) Il maestro che si confida con un’altra maestra, sempre parlando di Salvatore. Che coglioni. E) Salvatore che piange sdraiato su una tomba, con in sottofondo la canzone della Pausini. Davanti a questa scena volevo alzarmi e appiccare fuoco allo schermo. F) Salvatore, probabilmente in preda ai primi turbamenti sessuali, che getta sassolini contro la finestrella della cameretta di una sua compagna di classe. G) Salvatore che guida un’Ape O_O. H)Qualche immagine un po’ accademica dei luoghi felici ove è stato girato il film. I)Il dialogo finale tra il maestro e Salvatore (più o meno suonava così, ma non ricordo bene).
Maestro. “Salvatore, stasera potremmo incontrarci per studiare un po’.”
Salvatore:”No no, domani devo svegliarmi alle 5. ”
Maestro, retorico come non mai:”Ma Salvatore, come fai a farcela?”
Salvatore:”Eh, questa è la vita!” (in un italiano pessimo, mentre magicamente compare il titolo del film…)
Apprezzo gli intenti, un film che vorrebbe documentare la tristissima condizione dello sfruttamento del lavoro minorile, ma dal trailer mi sembrava il solito film italiano che vorrebbe elevarsi a film d’autore e/o di denuncia, senza riuscirci, risultando solamente retorico, banale e prevedibile.
Il secondo film invece è Dreamer, interpretato da quella bambina fastidiosissima che è Dakota Fanning e da Kurt Russell, che probabilmente da anni cerca di camuffare una paresi facciale, visti i suoi recenti film.
Un altro film con al centro un minore, ma stavolta il tutto si riconduce all’odiosissimo filone dei film con cavalli, filone che ho sempre detestato, in quanto detesto i cavalli (la carne no, però!).Per fortuna il trailer era molto corto, ma ho potuto apprezzare battute del calibro:“Non è un cavallo qualsiasi. E’ il mio cavallo!” “Tutti dovrebbero avere bisogno di un cavallo come lui O_O”
Mi immagino già alcune scene del film:
– Dakota Fanning che porta la biada al cavallo.
– Tutto il mondo che vuole abbattere il cavallo, con Dakota Fanning che cerca di salvarlo dal giudizio malevolo altrui.
– Dakota Fanning che trascorre la notte nella stalla per paura che gente cattiva possa massacrare il cavallo (giustamente, direi).
– Emozionanti cavalcate con musica struggente in sottofondo e immagini mozzafiato della più triste provincia americana.
– Il cavallo che corre durante una gara, con tutti quelli che lo volevano morto ora intenti a tifare per lui.
– L’inevitabile happy end, traboccante di melassa.
Annunci
16 commenti leave one →
  1. Lario3 permalink
    ottobre 7, 2006 8:45 am

    Bisogna stare attenti a Beppe Convertini ma, ancor di più, bisogna temere Dakota Fanning 😉CIAO!!!

  2. Niccolò permalink
    ottobre 7, 2006 10:46 am

    Inutile dire che il peggiore dei due sia il film italiano.

  3. StephenD permalink
    ottobre 7, 2006 6:01 pm

    Il primo mi pare un rimpasto di tutto il Verga possibile e immaginabile.Ma Dakota Fanning non era anche la maledetta bambina del film (che paroloni!!) sullo spelling, di un annetto fa O__o

  4. Ghebuz permalink
    ottobre 7, 2006 6:25 pm

    @Lario3: Dakota Fanning è il diavolo fatto persona!@Niccolò: temo proprio di sì, spero che si riveli un flop al botteghino, che la critica lo distrugga e che la Disney smetta di investire in Italia.@StephenD: direi una via di mezzo tra Verga e De Amicis…oddio il libro Cuore!Mi sa che non è la stessa attrice, dovrei controllare su Imdb…il film sullo spelling l’ho accuratamente evitato 🙂

  5. Nalkila permalink
    ottobre 7, 2006 8:21 pm

    Ecco, dopo questo post non andrò al cinema per un mese ;D

  6. dottorG permalink
    ottobre 8, 2006 12:14 pm

    no, andate al cinema, andate a vedere ‘little miss sunshine’ che è meraviglioso e c’è una bambina che fa dimenticare dakota fanning…

  7. Ghebuz permalink
    ottobre 8, 2006 2:15 pm

    @Nalkila: ci sono tanti altri film decenti da andare a vedere…questi due sono evitabilissimi e mi auguro non abbiano una diffusione capillare…@DottorG: volevo andarlo a vedere, mi ispira parecchio!

  8. Lario3 permalink
    ottobre 8, 2006 6:34 pm

    Grazie mille… spero tu possa guarire in fretta, CIAO!!!

  9. Sirocco permalink
    ottobre 8, 2006 6:58 pm

    scusa se ti scrivo qui ma non ho voglia di mandarti una mail 🙂Ho l’ADSL in appartamento a Padova ora!!!!!!!

  10. Ghebuz permalink
    ottobre 8, 2006 7:44 pm

    @Lario3: speriamo di guarire!@Sirocco: la pagherai

  11. Barbara23 permalink
    ottobre 9, 2006 10:29 am

    Dakota Fanning fa paura. Un po’ come il bimbo del Sesto Senso che è diventato una star richiesta da tutti e ora hanno pure arrestato per possesso di droga – mi pare.Il film italiano mi pare ‘na roba tipo Rosso Malpelo del Verga. Spero anche nel finale tragico.

  12. Ghebuz permalink
    ottobre 9, 2006 10:57 am

    @Barbara23: secondo me Dakota Fanning seguirà la triste discesa di quell’altra ruganta di Lindsay Lohan, tossicomane e party-girl…oppure di Macaulay Culkin O_oPurtroppo temo che “Salvatore” non abbia una fine tragica, essendo prodotto dalla Disney…temo la cazzata più didascalica della storia

  13. Barbara23 permalink
    ottobre 9, 2006 11:48 am

    O di Arnold..! ;D

  14. Ghebuz permalink
    ottobre 9, 2006 1:02 pm

    @Barbara23: Arnold!Anche l’attore che interpretava suo fratello era finito in strani giri, e anche la ragazza bianca è finita male!

  15. Anonymous permalink
    ottobre 12, 2006 4:22 pm

    Il film con Dakota F. me l’hanno proposto sul volo di ritorno da Vancouver (tra l’altro pensavo che in Italia fosse già stato distribuito da un pezzo…). I trailers in Canada vantavano una “terrific” Dakota Fanning. Io temo di essermelo perso, dopo le prime scene di stalle&cavalli ho agguantato il lettore mp3 e ho lasciato perdere il film…PS: non si dice happy end, ma happy ending!! Ybc PS: credo che non andrò MAI a vedere Salvatore…

  16. Ghebuz permalink
    ottobre 12, 2006 4:31 pm

    @Anonimo: evidentemente chi si occupa di distribuzione in Italia ha avuto un po’ di dubbi sulla commerciabilità di un prodotto così lattiginoso…i film ad ambientazione equina non sono adatti a queste longitudini!Ops, happy ending, è vero…5 anni di liceo linguistico finiti nel cesso O_o

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: