Skip to content

UN ALTRO FABBBIANO TRA LE PALLE?

gennaio 13, 2007
Ieri sera avevo completato il mio fantastico post sul capodanno tedesco, era una cosa stupendamente stupenda…ma ovviamente Blogger ha dato problemi, e non si sono salvate le modifiche. Ora, non ho voglia di riscrivere il tutto, lo farò magari stasera, o domattina!
Parliamo di argomenti molto più frivoli, il Grande Fratello.
La prossima settimana inizierà la nuova edizione italiana, e già si rincorrono news e anticipazioni a dir poco deprimenti (il tugurio sarà un bus!Ci sarà una delle Sick Girl nella casa!Etc etc…) ma immagino già come andrà a finire. Sarà la solita menata, con stessi personaggi cloni delle edizioni passate: la zoccolona rifatta, che non la mollerà a nessuno, l’immigrato/a , il burino stile Fabbbiano (l’incarnazione del declino culturale di questo paese, lo stereotipo più squallido della cafonaggine italiana).
Senza dubbio, il Grande Fratello migliore in circolazione è quello inglese: personaggi senza dubbio costruiti, ma con delle personalità forti e anticonvenzionali, situazioni ad alto contenuto trash, nessun moralismo e soprattutto nessuno scrupolo nell’umiliare i concorrenti, che si prestano senza problemi a questa mattanza. Una cosa del genere da noi provocherebbe l’insorgere del MOIGE.
Il cambiamento si è avuto dalla 5a edizione (ringrazio Wikipedia per le news), in seguito al crollo degli ascolti durante la 4a si è infatti deciso di puntare su concorrenti incapaci di convivere assieme senza generare liti, orge, minacce o situazioni abbastanza piccanti.
Ecco i concorrenti che non avremmo mai la fortuna di vedere nell’edizione italiana (una selezione):
5a edizione (2004)
Ahmed Aghil, rifugiato politico somalo che dentro la casa si è fatto notare per i suoi attacchi di violenza incontrollata;
Becki Seddiki, cantante anglo-marocchina bisessuale, famosa per il bacio di Giuda e per alcuni giochetti osé con maschi e femmine;
Kathryn “Kitten” Pinder, attivista per i diritti umani e degli animali, anarchica, dichiaratamente lesbica. Cacciata dalla casa perchè continuava a violare le regole, una volta uscita si è prodigata in gesti molto eleganti contro i giornalisti e frasi come “Fuck the Queen and the aristocracy”, per poi limonarsi con la sua ragazza;
Marco Jaye Sabbia, concorrente omosessuale di origine italiana, odiato da alcuni dentro la casa per i suoi modi troppo queer e per la sua voce spesso in falsetto;
Michelle Bass, dichiaratasi fan della pornografia;
Nadia Almada, nata Jorge. Di origini portoghesi, è entrata nella casa spacciandosi per donna e nascondendo la sua natura di transessuale. E’ stata la vincitrice della quinta edizione inglese.
Quest’edizione ha suscitato molte critiche per una violentissima lite tra i partecipanti, degenerata in violenze fisiche e minacce di morte: è dovuta intervenire la polizia per sedare i concorrenti.
6a edizione (2005)
Craig Coates, parrucchiere che ha cercato di irrettire più volte il vincitore di quell’edizione, Anthony Hutton;
Derek Laud, portavoce del partito conservatore, di colore e dichiaratamente omosessuale;
Kemal Shahin, ragazzo di origini turco-cipriote, molto fashion-victim (è entrato nella casa vestito con un sari) e che adorava giocare con la sua ambiguità sessuale, dichiarando di interessarsi sia al genere maschile, sia a quello femminile;
Kinga Karolczak, giovane polacca-kuwaitiana (!!!), evidentemente in sovrappeso, che dentro la casa si è distinta per essersi masturbata con una bottiglia;
Makosi Musambasi, originaria dello Zimbabwe, scelta apposta da Big Brother per gettare zizzania dentro la casa. Ha avuto un rapporto sessuale completo con Anthony Hutton, durante una pseudo-orgia in piscina (con annessi baci lesbo e omo) e aveva parlato di una sua possibile gravidanza;
Mary O’Leary, psicopatica new age, fan della stregoneria bianca, che diceva di avere avuto un passato in Atlantide e di essere stata rapita dagli alieni. Tra l’altro è nata da un prete e da una suora, e in passato aveva lavorato in un salone di massaggi;
Orlaith McAllister, una delle partecipanti all’orgia nella piscina, con trionfo di baci lesbo con Makosi;
Saskia Howard-Clarke, donnina qualunque che espresse commenti razzisti verso Makosi. Peccato che anche lei sia non proprio britannica, bensì 1/4 cingalese.
7a edizione (2006)
Aisleyne Horgan-Wallace, modella londinese, wigger per eccellenza e autoincoronatasi ghetto-queen, nonostante sia bianchissima. Tra l’altro, si frequentava con Mike Tyson;
Dawn Blake, afro-britannica che ha sostenuto di non aver bisogno di amici e di volersi reincarnare o in Gesù o in Adolf Hitler;
Glyn Wise, bagnino nudista del Galles;
Imogen Thomas, altra concorrente del Galles, che ha provocato polemiche per il fatto di parlare in gaelico con Glyn; inoltre su Internet è presente un suo video porno;
Jayne Kitt, adorabile ragazza con la mania del rutto;
Lea Walker, ragazza madre e modella, apparsa in vari film porno. Soffre di dismorfismo corporeo e per questo motivo si è sottoposta a numerosi interventi di chirurgia plastica, che hanno completamente modificato il suo corpo: ha la taglia di reggiseno più grande di tutta la Gran Bretagna;
Lisa Huo, praticamente una Man-Lo all’ennesima potenza;
Mikey Dalton, mezzo iraniano e con un passato di violenze a base razziale;
Nikki Grahame, modella sofferente di anoressia nervosa e fortemente istrionica, desiderosa di essere continuamente al centro dell’attenzione;
Pete Bennett, cantante tourettiano che poi ha vinto il Grande Fratello;
Richard Newman, autodefinitosi terrorista sessuale e che predilige grassi uomini stupidi, pompieri e militari nelle sue fantasie erotiche;
Sam Brodie, 19-enne scozzese-indonesiano cross-dresser, in ricerca di una propria identità sessuale;
Sezer Yurtseven, imprenditore turco-cipriota condannato per stupro di gruppo;
Shahbaz Chauhdry, pakistano omosessuale, vittima di ogni genere di pregiudizi razziali e non. Ha ammesso di aver battuto nel suo passato, dentro la casa ha anche minacciato il suicidio.

Ecco alcuni concorrenti dell’ultima edizione

Annunci
15 commenti leave one →
  1. dottorG permalink
    gennaio 13, 2007 4:57 pm

    no, è molto meglio il grande fratello svedese… 🙂

  2. Sere permalink
    gennaio 14, 2007 12:26 am

    IO ho visto solo il primo anno! Per quanto sia il trionfo del trash non lo reggo proprio, mi fa dormire!Ma quest’anno posso contare su un personaggio d’eccezione che mi terrà aggiornata!Il mio Gheba!Enjoy!!!! AHhhaahahahahaa

  3. Lario3 permalink
    gennaio 14, 2007 2:45 pm

    Tuo nonno è di gusti raffinati 😀CIAO!!!

  4. Lario3 permalink
    gennaio 14, 2007 6:13 pm

    E’ incredibile quante cose si trovino nella polenta 😀CIAO!!!

  5. Anonymous permalink
    gennaio 14, 2007 6:30 pm

    noooo scandaloso…beh che dopo la prima serie…mi fa giusto un pò schifo…come si fa a mettere in onda certe cose..va beh si dimostra solo il degrado di qst società…O.o ma cm ti fa a piacere???

  6. grig-io il blogorroico permalink
    gennaio 14, 2007 9:19 pm

    tzè.. uno come Jonathan se lo possono sognare!(e magari fosse capitato in un Grande Fratello al di fuori del Bel Paese)

  7. Barbara23 permalink
    gennaio 14, 2007 10:47 pm

    Vedi? Noi pensiamo sempre di essere vantissimo con il trash e invece ci sono paesi che ci sorpassano alla grande? Stiamo messi peggio noi o loro? Boh? Però secondo me se proprio trash deve essere allora famolo davvero strano come in Inghilterra! 😀

  8. Ghebuz permalink
    gennaio 15, 2007 2:06 pm

    @DottorG: chissà perchè 😛@Sere: guarda che vedrò solamente la prima puntata..non sono così trash-dipendente come voglio far immaginare!@Lario3: è un esteta!@Anonimo: perchè mi piace il degrado 😀@Grig-io: mia cugina ama alla follia Jonathan (e per questo motivo mi obbliga a vedere quel programma trash che conduce su All Music)@Barbara23: concordo pienamente, almeno quello inglese è trash al 100%

  9. Ybc permalink
    gennaio 15, 2007 4:16 pm

    Per due anni sono riuscita a evitare il GF, quest’anno che rimango in Italia lo dovrò subire…

  10. Stefano Gallagher permalink
    gennaio 15, 2007 8:30 pm

    Ahhaha come dimenticare Nikki?!?! “My earring! My earring!”, e poi una fantastica lite tra il terrorista sessuale e un altro che non ricordo; il terrorista alla fine della discussione gli dice: “You can even stick dynamite up your bum, I don’t care!”. Fantastico.

  11. Lario3 permalink
    gennaio 15, 2007 8:47 pm

    Ma povero Columbro 😀CIAO!!!

  12. Niccolò permalink
    gennaio 16, 2007 9:21 am

    Gli inglesi son sempre i meglio, poco da dire. Ora mi cerco un po’ di stronzate su YouTube, vai.

  13. Nalkila permalink
    gennaio 16, 2007 1:24 pm

    Un canale in meno da guardare… almeno quelo inglese sembra divertente! ;P

  14. Ghebuz permalink
    gennaio 16, 2007 3:16 pm

    @Ybc: cara cousin, è giusto così!Anche se non penso che simili vette trash verranno mai raggiunte nel nostro allegro paese!@Stefano Gallagher: Nikki la adoro, ma la mia idola rimane Lisa! Altro che quella sfigata di Man-Lo!@Lario3: Columbro deve morire!@Niccolò: è grazie a YouTube che ho potuto apprezzare simili stronzate! @Nalkila: a me basta sapere che da venerdì riparte Nip/Tuck!

  15. blixxxa permalink
    gennaio 16, 2007 7:10 pm

    la differenza tra ‘noi’ e ‘loro’ è che il nostro trash viene preso seriamente, in G.B. viene vissuto come trash e basta.molto più trash buona domenica, comunque.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: