Skip to content

INFANZIA TRAVIATA #2

febbraio 16, 2007
So già che con questo post mi attirerò il disprezzo di un po’ della fidelizzata utenza di questo blog di cazzari, ma questa sera mi sento ispirato a riesumare le esperienze più truci della mia infanzia.

Come avevo scritto in un post precedente, sono cresciuto a pane ed anime robotici (trasmessi rigorosamente sulle tv private), mentre ho sviluppato, nel corso degli anni d’asilo e delle elementari, un odio verso alcuni personaggi di solito idoli dei bambini.

Eccone una top 5, partendo da quello che tollero di più.
5A POSIZIONE: ALFRED JODOCUS KWAK

Prima di essere frainteso: a me piaceva il cartone, visto che esplorava tematiche inusuali per un prodotto rivolto ai bambini (la caccia alle balene, le dittature, la discriminazione razziale, la povertà, etc.), ma non sono mai riuscito a tollerare la figura di quel maledetto papero. In compenso mi piaceva tantaz la fidanzata Winnie, qui raffigurata insieme a lui.

Alfred è stato tristemente rimosso dalla mia memoria, fino a quando una mia schizofrenica inquilina non si è presentata l’anno scorso con un papero giallo tutto quanto mollicioso (che ha subito ogni genere di violenze da parte mia). Il nome? Fred Ermes Armando Segundo, chiamato anche Alfred dagli amici.
Per la cronaca, Alfred Jodocus Kwak, nato in Olanda nel 1989 sotto l’effetto di qualche canna in un coffee shop di Amsterdam, è considerato un eroe nazionale nel paese degli zoccoli.
4A POSIZIONE: DENVER, IL DINOSAURO DI MERDA
Io odio Denver. Con tutto il mio cuore. L’ho sempre considerato un tristissimo personaggio nato sulla scia emotiva di E.T., che tra l’altro mi ha sempre fatto cagare il cazzo (ah, quanta finezza in queste mie auliche e ricercate parole).
E’ fastidioso. Ama la musica rock più tamarra. Si circonda di ominidi ancora più tamarri. Quando parla dice cose incomprensibili come “Mammasaura”. Io lo farei vivisezionare.
3A POSIZIONE: LA PIMPA
Probabilmente uno dei peggiori personaggi mai concepiti in Italia. Una cagna orripilante, transgenica, geneticamente modificata dalle radiazioni di Chernobyl o, perchè no, frutto di qualche esperimento malriuscito da parte dei servizi segreti.
Non mi è mai piaciuta come è disegnata e non mi sono mai piaciute le sue storie.
Dialoghi tipo:
Amico di Pimpa:”Guarda Pimpa, il sole è giallo!”
Pimpa:”Che bello!Ih ih, il sole è giallo!”
Amico di Pimpa:”Che bella la natura!”
Pimpa:”Si!Balliamo!”
2A POSIZIONE: I MIEI MINI PONY
Da piccolo, mi ricordo, quando sentivo la sentivo la sigla correvo immediatamente verso la televisione cercando di spegnere il mezzo e di bloccare la trasmissione nell’aere di tale nenia fastidiosa per le mie orecchie.
Il cartone poi, era di una demenza mai vista prima, con questi animali di dubbio gusto che svolazzavano qua e là come cherubini psichedelici: io provavo un’antipatia soprattutto per quello con l’acconciatura verde.
All’epoca, cosa mi regalò mia zia? Il fazzoletto dei miei Mini Pony O_o
Per fortuna, qualche tempo dopo, mi dissanguai dal naso e così lordai con le mie piastrine tale ciarpame.
1A POSIZIONE…AND THE WINNER IS, NO…ARE: GLI ORSETTI DEL CUORE!
Questo gruppo di rompicoglioni vive nel magico mondo di Tantamore, sulle nuvole.
Le loro giornate proseguono in una calma irreale, ovattata, anestetizzata e tutti sono stranamente, misteriosamente, sempre, comunque, dovunque felici. L’infelicità sembra bandita e questa banda di ipocriti impiccioni si sente costretta, da un obbligo morale sconosciuto ai più, a rendere felice il prossimo.
Omino triste:”Oh, che tristezza. Quasi quasi mi butto giù da un ponte.”
Orsetti del cuore, dalle nuvole:”Oh, l’omino è triste. Aiutiamolo. Scendiamo magicamente sulla Terra, il nostro sorriso gli sarà di conforto e aprirà un varco nel suo cuoricino devastato.”
Omino triste:”Cazzo, e voi chi siete?Cosa volete?” (dopo aver visto comparire degli orsi dai colori improponibili lungo la strada che conduce al ponte del suicido).
Orsetti del cuore, con lo sguardo benevolo, di chi vuole obbligare qualcuno ad essere qualcosa che non è:”Dai,sìì felice. La vita è bella. C’è tanto amore.”
Omino triste:”…”
Orsetti del cuore, un po’ innervositi:”Sappiamo dei tuoi problemi, ma con un po’ di sorriso tutto andrà bene, vedrai. Guarda i cuori sul nostro petto. Non ti riempiono il cuore di tanto tanto amore?”
Omino triste:”…”
Orsetti del cuore:”Cuore,amore,amicizia,felicità,gioia,gaudio. Sono belle sensazioni. Tutti dobbiamo provarle.”
Omino triste:”Se permettete, vado a suicidarmi…”
Orsetti del cuore, allontanandosi un attimo ed estraendo un walkie-talkie dal nulla:”Si, siamo noi. Lo stronzo non vuole essere felice e noi non vogliamo gente infelice. Passiamo al piano B?”
Secondo me tali orsetti di merda (Carebears nell’edizione originale) sono stati la maggiore causa dell’aumento dei casi di diabete giovanile.
Annunci
29 commenti leave one →
  1. Lario3 permalink
    febbraio 16, 2007 9:19 pm

    ALFREEED… che sballo!!!CIAO!!! 😀

  2. Lario3 permalink
    febbraio 16, 2007 9:19 pm

    Ah, grazie mille per il commento, CIAO!!!

  3. netstar permalink
    febbraio 17, 2007 12:20 am

    denver mi piaceva! 😀

  4. grig-io il blogorroico permalink
    febbraio 17, 2007 12:53 am

    ma non si chiamavano MIOMINIPONI tutt’attaccato?? 😛 😛

  5. dottorG permalink
    febbraio 17, 2007 12:21 pm

    cacchio, sò proprio vecchio, a parte la pimpa gli altri non so nemmeno chi sono… 😀dottorG

  6. febbraio 17, 2007 1:14 pm

    ahahahaah i primi e secondi classificati li odiavo anche io…anche se la più disprezzata da me era la barbie, odio profondo, era troppo fighetta, ero una bimba socialista io^^invece la pimpa mi piaceva!è vero che i dialoghi sono dementi, ma perchè è per bimbini piccoli!e poi le generazioni d’oggi sì che hanno veramente toccato il fondo: i teletubbies!aaaaaaahhhk

  7. L'Anonimo permalink
    febbraio 18, 2007 4:58 pm

    alfred non so nemmeno chi sia, e la cosa vale pure per gli orsetti di merda, denver è vero, sembrava un lobotomizzato e la pimpa, vabbè, lasciamo perdere. Io più di ogni cosa odiavo il jingle di unomattina: conati, conati a iosa. :/

  8. Leetah permalink
    febbraio 19, 2007 1:04 pm

    Mettiamo i puntini sulle i: la Pimpa dialogava con l’Armando, non con i suoi amici.

  9. Niccolò permalink
    febbraio 19, 2007 1:56 pm

    Denver… l’ho sempre odiato a morte, avrei voluto scuoiarlo per farci… niente, scuoiarlo per il gusto di uccidere un essere dannoso. E pure ET, naturalmente. Vorrei da te una disanima de “il Giornalino”, settim-anale di merda per eccellenza.

  10. dr.gonzo permalink
    febbraio 19, 2007 3:34 pm

    Quando ero piccolo, se pensavo alla Pimpa, mi veniva il vomito. (Poi non vomitavo, davvero; ma se pensavo ad un deumidificatore, qualche volta, sì).

  11. dr.gonzo permalink
    febbraio 20, 2007 9:07 am

    Grazie Gheba per gli auguri! Non ho soldi sul cellurare, quindi ti ringrazio così.

  12. Ghebuz permalink
    febbraio 20, 2007 12:38 pm

    @Lario3: proprio un signor sballo!Niente paura, niente paura c’è un Alfred in ogni bambino…Aaah!@Netstar: hai perso quarantamila punti nella graduatoria dei bloggers!@Grig-io: boh, questa mi giunge nuova!Non sarai mica stato un fan di quella robaccia???@DottorG: non ti sei perso niente, ma anche la sola conoscenza della Pimpa è un brutto trauma da digerire.@K: mia cugina si divertiva a rasare a zero le barbie, sembrava avessero fatto tutte quante un ciclo di chemioterapia O_oIo invece mi godevo un mondo a prendere le sue tanye, caricarle nel loro fashion-pulmino per poi spiattellarle contro il muro!@L’anonimo: il jingle di Uno Mattina su Rai1 vero? La sigla mi impaccava una cifra, la adoravo!@Leetah: Armando?E chi sarebbe costui??O_o@Niccolò: qualche volta me lo leggevo pure io il Giornalino, ed era veramente un settim-anale di merda, non l’ho mai tollerato! Prima o poi scriverò qualcosa, promesso (però salverò la figura di Pinky, lui merita).Denver deve morire.@Dr. Gonzo: no problem, per questa volta posso perdonarti!Come stavi male per un deumidificatore?Che traumi hai avuto???O_oAuguri di nuovo, ne sentim/vedem!Ceuz

  13. Lario3 permalink
    febbraio 20, 2007 12:47 pm

    Già… ecco spiegato il perchè 😀CIAO!!!

  14. Stefano Gallagher permalink
    febbraio 20, 2007 2:33 pm

    Denver! Che fastidio!Però quelli che proprio volevo eliminare erano:1)La piccola Flò2)Occhi di gatto3)Magica magica Emy. Che come cartone penso di non averlo mai visto, mi ricordo solo la sigla, che odiavo con tutto me stesso.

  15. Anonymous permalink
    febbraio 20, 2007 2:38 pm

    si vede che sono cresciuta bene…mai visto roba del genere..i pony?sapevo che esistevano…ma anche il cartone???oddio..cmq sn ritornata a frequentare il tuo blog dp una sett a nizza..troppo figa..!

  16. Ghebuz permalink
    febbraio 20, 2007 3:02 pm

    @Lario3: c’è sempre una spiegazione logica e razionale a tutto!@StefanoGallagher: allora, ti posso dire che:A)La piccola Flò non la tolleravo nemmeno io, ho sempre sperato in un attacco da parte dei cannibali. E poi la madre era qualcosa di insopportabile.B)Cat’s Eye non me lo toccare, io sono un fan di Tsukasa Hojo, anche se l’edizione italiana faceva un pochettino cacare.C)Magica magica Emy non mi piaceva granchè, anche se Emy con i capelli blu rientrava nei miei sogni dell’epoca.@Anonimo: Essere nata qualche anno dopo ti ha salvata da tutta questa monnezza, è un bene!Essere dell’annata ’84 invece è a dir poco devastante e fuorviante per uno sviluppo normale. A Nizza???La pagherai.

  17. Ares79 permalink
    febbraio 20, 2007 5:22 pm

    Maledetto Denver!!!l’ho sempre odiato, lui e tutta quella massa di esserini bastardi tipo gli Snorky…e i puffi? merde blu alte 30 cm inseguite da una lince di nome Birba????tutti frutto della fantasia sconvolta di chi si è spappolato il cervello con troppo LSD

  18. dottorG permalink
    febbraio 20, 2007 6:47 pm

    la pimpa mi fa tornare in mente il corriere dei piccoli. sapete mica se esiste ancora?

  19. Tommy permalink
    febbraio 20, 2007 9:31 pm

    Noo! Non toccarmi la Pimpa!Era il fumetto più bello del Corrierino!

  20. grig-io il blogorroico permalink
    febbraio 20, 2007 10:55 pm

    no, no, il mio commento era ironico.. “miominiponi” era come li chiamavo io da piccolo (ma veramente piccolo) senza nemmeno capire che erano tre parole distinte e tutte e tre di senso compiuto!

  21. Ghebuz permalink
    febbraio 21, 2007 2:04 pm

    @Ares79: oddio, avevo rimosso gli Snorky O_o Troppo tamarri!@DottorG: non saprei, per fortuna non ho mai letto più di un numero di tale cazzata!@Tommy: nooo, un fan della Pimpa!@Grig-io: ok, per questa volta sei perdonato!

  22. Valentina permalink
    febbraio 21, 2007 5:43 pm

    Oh mamma saura!Oh ppii duddi i fossili!hihihi Denver! mmiiiitico!Io invece avevo la fissa, letteralmente, di Lady Oscar. Credo fossi innamorata, ma infondo era comprensibile dai: pareva n’omo! 🙂Ps. mi scuso perla poca attività che svolgo ultimamente all’interno della zona “commenti” del tuo blog. Sì dai, per dirlo sinteticamente: scusa se non ti ammorbo piu molto. Ehm… non che sia stata poi così sintetica eh! 🙂

  23. Mella permalink
    febbraio 21, 2007 8:48 pm

    Tutto…ma i mio mini pony non me li puoi toccare!!! ;D

  24. Anonymous permalink
    febbraio 22, 2007 11:12 am

    sisi proprio a nizza….non hai idea che sole!!cmq ne ho in mente un altro con cui purtroppo mi sono confrontata…:DORAEMON O.o

  25. Ghebuz permalink
    febbraio 22, 2007 1:18 pm

    @Valentina: io adoravo Lady Oscar, quell’anime era assolutamente geniale ! (Tra l’altro ho imparato la Rivoluzione Francese solo vedendo quelle puntate, e infatti i risultati si sono visti…O_o)Non preoccuparti se mi ammorbi troppo poco recentemente :-p@Mella: oddio, un’altra fan dei Miei Mini Pony O_o@Anonimo: Doraemon aveva un suo perchè, è un po’ simpatico!

  26. S A M permalink
    febbraio 26, 2007 12:31 pm

    Ma io ti uccido…. a parte Alfred, ke mi spiace nn aver mai avuto il piacere di vedere, tutti gli altri sono MIEI idoli dell’infanzia…. bellissimi…avevo anke scritto ‘pseudo sceneggiature’ per gli orsetti del cuore….

  27. Ghebuz permalink
    febbraio 26, 2007 1:53 pm

    @Sam: ma cosa???Scrivevi sceneggiature per gli orsetti del cuore???Samanz, hai perso tanti punti sulla mia scala!Male malissimo!

  28. Valentina permalink
    febbraio 27, 2007 3:34 pm

    Io invece scrivevo pseudo-sceneggiature per i Simpson. E facevo anche i disegni! ahahahps. visti i sogni che fai ti consiglio vivamente di farti (nel vero senso della parola) i fuori di bach mischiati a novalgina e camomilla. Oppure una bella mazzata in testa (la mazza deve essere quella del fidanzato della Satta – è già tanto che io abbia scritto il cognome della velonzola) e passa la paura. Al massimo ci prendi gusto e:1. o diventi dipendente dal “miscuglio magico”2. o diventi mazza-dipendenteFai tuVale

  29. Ghebuz permalink
    febbraio 28, 2007 2:40 pm

    @Valentina: preferisco diventare dipendente del miscuglio magico :-p

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: