Skip to content

NIU’ ECONOMI 2007 + AGGIORNAMENTI

marzo 13, 2007
Il modello della new economy, come ben sappiamo, è entrato in crisi a partire dal lontano 2001: l’economia dell’immateriale non ha mai avuto grandi margini di profitto. Infatti chi si è arricchito negli ultimi anni lo ha fatto grazie agli investimenti nel mattone, negli armamenti e nelle fonti di energia. Almeno questo è quello che mi è stato detto ad Internet Marketing, molto probabilmente sono delle cazzate mai viste prima.

Come sopravvivere in questo drammatico momento storico? Gheba Pensiero vi propone delle idee di business ideate dal suo creatore.

1)Aprire una casa chiusa e/o club privé. Tale idea mi venne in 4a superiore, grazie all’appoggio malato di una mia amica: durante le interessantissime ore di filosofia [ecco perchè di Hegel e Kant non ho mai capito una mazza] progettammo una casa chiusa dalla concezione rivoluzionaria, da noi soprannominata poi 69, The house of pleasure.
Perdemmo ore ed ore ad immaginare tale cazzata, la mia amica disegnò addirittura il rivoluzionario palazzo sede della nostra impresa: si trattava di un preservativo gigante, alto non meno di 50 metri, con la punta (insomma, dove va a depositarsi l’amico sperma) blu fosforescente, dalla quale partiva un fascio di luce puntato verso il cielo. Al suo interno, stanze per tutti i gusti: etero, gay, lesbo, trans e bsx, avevamo anche pensato a fantastiche ambientazioni a tema. Ad esempio: l’interno di una metropolitana, ove palpeggiare delle simpatiche kogyaru in uniforme, una simile ad un carcere, una futuribile, etc. etc.
Io dovevo fungere da receptionist e da addetto al rifornimento dei preservativi. Insomma, una posizione manageriale possibile solo grazie alla mia laurea in Scienze della Comunicazione.

2)Entrare nell’emozionante traffico delle badanti. L’idea è venuta in mente ad una mia coinquilina ed è molto semplice, basta semplicemente spostarsi in paesi felici come Ucraina, Moldavia e Romania, irrettire delle donne di mezza età, convincerle a salire dentro una Skoda o una Trabant (si sentiranno come a casa), tramortirle e poi smerciarle a qualche famiglia.

3)Se tutte le badanti vengono qui in Italia, chi pensa ai poveri vecchietti di Ucraina, Moldavia e Romania?Poveri disgraziati, anche loro meritano di essere coccolati e riveriti. Perchè non migrare in quei paesi e diventare un/a badante in loco? Il guadagno è assicurato.

4)Viviamo in un’epoca caratterizzata da un’inquietante revival religioso. E’ trendy essere credenti, andare in messa la domenica è un appuntamento mondano e irrinunciabile. Perchè non sfruttare questi ameni accadimenti? Potrei fingere di vedere la Madonna (o qualche santo qualunque) lievitare nel mio giardino, compiere eleganti piroette sopra la verdura per poi impertugiarsi vicino al barbecue.
Dovrei poi procurarmi delle stigmate e iniziare a fare annunci apocalittici, del tipo:”Un meteroite colpirà la Terra entro il 2009!La Madonna ha detto che, se non volete morire, dovete assolutamente comprare quei bellissimi ritratti di Gesù in vendita qui fuori. Ah, costano 100 euri.”

————————————–
AGGIORNAMENTI 16/03/07
Le mie braccia stanno smettendo di funzionare, la prima fottutissima zanzara della stagione mi ha punto ben 4 volte stanotte. Sono allegramente tumefatto. O_O

Forse domani farò il mio merdoso tatuaggio.

Annunci
25 commenti leave one →
  1. L'Anonimo permalink
    marzo 13, 2007 3:09 pm

    Se queste GRANDIOSE idee, per motivi che ora mi sfuggono, non dovessero vedere la luce, puoi sempre riciclarti come scrittore si saggi di new economy e venderli alle facoltà universitarie italiane(non è necessario sapere qualcosa di quello che scrivi, ti basterà prendere un testo già in commercio e rendere i nomi delle teorie e dei fenomeni leggermente più gggiovani)(riguardo al commneto da me: su su..non fare così..è tutto finito..fatti coraggio..prima o poi bisogna crescere)Ciao 🙂L’anonimo

  2. Lario3 permalink
    marzo 13, 2007 3:28 pm

    Già… quel Milo Cotogno è un sgallettato 😀CIAO!!!

  3. Uriel permalink
    marzo 13, 2007 3:49 pm

    Dunque, 10 cents sulle tue idee, ma prima: e’ verissimo, la niu economi ha arricchito solo pochi cialtroni. Ma passiamo alle idee per arricchire:1)Quando ho lavorato in germania ho visto alcune reclame di bordelli (li’ e’ legale) e quello che dici tu c’e’ gia’, uno (Direkt-Fun) aveva anche la stanza del dottore porno, con porno infermiera. 2)Se entri nel traffico delle badanti avrai una “certa concorrenza”, e quindi rischi di svegliarti una mattina legato ai binari di una ferrovia.3)Badare ad un vecchio rumeno non rende molto, i ricchi sono ancora pochi, e troppi di cognome fanno Tepes.4)Invece di vedere la madonna, potresti fare qualcosa di originale e vedere Moana Pozzi. Magari non verranno molti cattolici, ma se lo combini con la “1” il business potrebbe funzionare: nel cortile del tuo bordello appare l’effige di Moana Pozzi che guarisce dall’impotenza.Una curiosita’: il mio macellaio va in pellegrinaggio a Predappio, non perche’ fascista, ma perche’ avendo 60 anni ha problemi di erezione, e corre voce che andare in pellegrinaggio sulla tomba del porco risolva tali problemi…. potresti vendere reliquie fasciste garantendo che rendano piu’ maschi. E’ un bel businezz, una via di mezzo fra la “1” e la “4”.Uriel

  4. annarella permalink
    marzo 13, 2007 3:50 pm

    La mia idea di buzinezz, dopo aver visto Personal Services e letto di gente a 500 euro all’ora, fu di aprire un bordello sadomaso.Quando proposi il business plan in azienda mi dissero che era un genere di consulenze non ben visto 😦

  5. netstar permalink
    marzo 13, 2007 5:02 pm

    L’idea della casa chiusa si potrebbe rivalutare! 😀

  6. Ghebuz permalink
    marzo 14, 2007 12:07 pm

    @L’anonimo: l’idea di scrivere saggi sulla new economy mi spaventa ancora di più del video di Innuendo O_o@Lario3: io lo condannerei a morte.@Uriel: A)E’ vero, mi ricordo che qualche anno fa, in terza superiore, avevo visto delle pubblicità simili. La cosa più divertente però erano i sexy-shop con le vetrine direttamente sulla strada, a Dortmund c’era uno che esponeva bambole gonfiabili e falli dalle dimensioni abnormi in vetrina.B)Lo temo anch’io.C)Tepes?Che cognome sarebbe?D)L’idea di vedere Moana Pozzi sembra interessante. No comment per la faccenda di Predappio O_o@Annarella: anche la tua idea non è male!@Netstar: da legalizzatore totale, sono anche per la riapertura delle case chiuse!

  7. Lario3 permalink
    marzo 14, 2007 1:41 pm

    Sì, è ordinabile anche da Feltrinelli (anche dal sito della citata catena di librerie) 😀CIAO!!!

  8. Anonymous permalink
    marzo 14, 2007 2:17 pm

    ghe…non passavo da un pò..però mi hai inquietato…!ma che caspiolina stai dicendo??!le badanti?mi stai facendo paura..!cmq il locale chiuso mi piace però non mi piace l’idea del palazzo..non convince..ah…fa figo andare a messa?pensa che pensavo tutto il contrario..stavo giusto pensando che ormai il sistema ecclesiastico si stia andando a farsi fottere e tra qlk anno ci saranno più seguaci di scientology che del cristianesimo!

  9. sere permalink
    marzo 14, 2007 3:58 pm

    Ghesù nostro salvatore!! Sere si scusa tanto tanto per non averti commentato.. Ti sono mancata, eh?!? Tanta robba!Le tue idee sono rivoluzionarie! Per quanto riguarda il 69, vorrei candidarmi come sede legale degli interessi della vostra azienda specializzata in piacere pubblico, che ne dici?

  10. Ybc permalink
    marzo 14, 2007 8:27 pm

    Alla casa chiusa c’avevamo pensato anche noi, nelle nostre lunghe serate chez Cesare, però ne avevamo ideato una versione lacustre, convertendo uno dei meravigliosi traghetti Navigarda in una “Love Boat” leggermente diversa da quella dell’omonimo telefilm. Non è un’idea fantastica???PS:che cos’hai contro il video di Innuendo???

  11. sam permalink
    marzo 15, 2007 12:19 pm

    Ki è la tua amica delle superiori???

  12. Nanni Pirlètta permalink
    marzo 15, 2007 2:31 pm

    Sono proposte veramente interessanti per sopravvivere alla gnù economy… Ma per la prima opzione non potresti ambire a mansioni più interessanti del semlice receptionist/magazziniere? Mi pare che di cose da fare ce ne siano a bizzeffe 😉 Ora, il tempo di laurearmi in sc. della comunicazione(o delle merendine, o della spazzatura, che dir si voglia) e ti mando il curriculum.

  13. Stefano Gallagher permalink
    marzo 15, 2007 7:31 pm

    Fantastica la prima idea…sono sicuro che ti faresti i soldi. Anch’io avevo visto i cartelli che pubblicizzavano i bordelli, in Repubblica Ceca, appena passato il confine svizzero! Case chiuse come se piovesse! Ora che ci vado in gita, munito di macchina digitale, farò un reportage!

  14. Stefano Gallagher permalink
    marzo 15, 2007 7:32 pm

    Ho scritto “svizzero” ma intendevo “austriaco” ovviamente. E’ che ho appena mangiato una svizzera, quindi mi sono confuso. Ehm.

  15. Ghebuz permalink
    marzo 16, 2007 9:51 am

    @Lario3: quando mi avanzerò un po’ di vil pecunia, potrei farci un pensierino!@Anonimo: più divento vecchio e più sparo cazzate, è il mio triste destino. Per quel che riguarda la struttura del palazzo, è assolutamente geniale!Non capisco tutte queste critiche nei suoi confronti, espresse anche all’epoca!Per quel che riguarda invece il sistema ecclesiastico, per me potrebbe benissimo andare a farsi fottere, tanto i miei figli verranno educati al trash. 😀@Sere: oh amour, non preoccuparti, comprendo i tuoi limiti e le tue drammatiche vicissitudini :-pPer me va benaz, e poi una laureata in giurisprudenza può sempre tornarmi utile!@Ybc: la frequentazione di quel malfamato baretto ti porterà alla follia!Cmq l’immagine dei battelli tramutati in bordelli galleggianti mi garba, e assai.Il video di Innuendo è un attimo inquietante, soprattutto quando quei pupazzi realizzati con il Pongo prendono vita per compiere le peggiori sconcezze.@Sam: non posso dirtelo in questa sede, te lo spiegherò dopo a casa!@Nanni Pirlètta: potrei anche vendere il mio corpo, però dovrei optare per una determinata selezione, niente vecchie luride e in evidente sovrappeso.Ok, appena ti sarai laureata, ricordati di spedirmi il tuo curriculum, potresti ricoprire ruoli fondamentali!@Stefano Gallagher: ve ne andate in gita a Praga, maledetti???Le nostre gite alle superiori sono sempre state particolarmente deprimenti 😦Io aspetto ansioso il reportage, ma intanto mi interrogo sulle tue abitudini alimentari. Che sapore ha una svizzera 😛 ?

  16. Lario3 permalink
    marzo 16, 2007 10:12 am

    Beati voi 😀CIAO!!!

  17. Ares79 permalink
    marzo 16, 2007 10:24 am

    Io stavo pensando di aprire un bacaro su una spiaggia tropicale, cicchetti e vin rosso, sarde in saor, poenta… vutu vedar che nissun magna poenta in polinesia? ghe pense mi!

  18. L'Anonimo permalink
    marzo 16, 2007 10:49 am

    CHICCHIRICCHI!!!Ciao 🙂L’A

  19. Giuy permalink
    marzo 16, 2007 11:22 am

    Grazie per aver commentato.L’idea del club privè non è del tutto da buttare visto che in trentino alto adige non ci sono e si va a verona, brescia o vicenza.Cmq hai immaginato bene, ci sono stanze per gay, lesbo, coppie, coppie e single ecc…dai dicci, sei cliente abiutale eh? 😀

  20. Uriel permalink
    marzo 16, 2007 11:22 am

    Vlad Tepes era il personaggio crudelissimo dal quale nasce la leggenda di Dracula.

  21. marzo 16, 2007 12:18 pm

    fatto il tatuaggio?

  22. Stefano Gallagher permalink
    marzo 16, 2007 1:14 pm

    Ebbene sì, Praga in pullman. Quindi quattro giorni di pullman e uno a Praga in sostanza.La svizzera sarebbe l’hamburger! Mi hai fatto venire il dubbio: è una parola che si usa solo in Liguria?

  23. Tommy permalink
    marzo 16, 2007 11:30 pm

    L’hai mai visto quell’edificio nuovo che hanno costruito in centro a Barcellona? Se non sembra un preservativo gigante quello…

  24. Ghebuz permalink
    marzo 17, 2007 10:21 am

    @Lario3: già già!@Ares79: aaah, quell’inquietante cadenza veneta mi annienta! Comunque un’altra idea di buzinezz sviluppata in passato da una mia amica era quella di aprire tanti simpatici take-away trentini disseminati per l’Italia, possibilmente in franchising. E il baccalà alla vicentina???@L’anonimo: quel gallo è comunque particolarmente fastidioso!@Giuy: no, per il momento non sono un cliente abituale di tali club, ma per il futuro chissà. Ma tu come mai sei così informata? E poi non è mica vero che in Trentino non ce ne sono, mi ricordo che ne esisteva uno a Folgaria (forse l’avranno chiuso però nel frattempo) 😦@Uriel: aaah, ora mi è tutto più chiaro. I rumeni che conosco hanno invece tutti cognomi orripilanti che finiscono in -U!@K: ancora no, purtroppo!@Stefano Gallagher: mi sa che si dice solo dalle tue parti, almeno qui non si usa svizzera per hamburger. O_o@Tommy: purtroppo non sono ancora stato a Barcellona e non ho mai avuto il diletto di vedere tale prodigio architettonico.

  25. Giuy permalink
    marzo 17, 2007 12:58 pm

    mi sa che l’hanno chiuso, perchè non ne ho sentito parlare. Oh, se scopri che è aperto, fammi sapere 😛 così non c’è il rischio che ne apro uno 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: