Skip to content

APPUNTI SPARSI SU BERLINO

ottobre 9, 2007
Alcuni simpatici eventi che hanno costellato la mia permanenza a Berlino:
  • L’interminabile viaggio in treno fino a Milano e poi il cambio per la Malpensa. Tanto per cambiare, il treno regionale da Brunico era in ritardo. E quando stavamo scendendo dal bus navetta per la Malpensa, un coglione ha anche detto:”Per fortuna che sono scesi…”
  • Il viaggio in aereo: ho affrontato il decollo con mezzo pacchetto di Daygum Protex in bocca e gli occhi fissi sul finestrino. Così potevo vedere direttamente la mia fine e morire con una perfetta igiene orale.
  • L’appartamento di Berlino: bello, spazioso, tutto arredato con mobili Ikea, affittato da un oscuro esponente della mafia armena.
  • Il cibo: in una settimana ho trangugiato di tutto e di più. Kebab-wurstel-crauti-patate-paninazzi del Burger King-Sushi-involtini-cazzate vietnamite-cazzate thailandesi-Baklava-zuppe russe-Enciladas di pollo-Praetzel-ciambelle del Donkin’ Donuts-boiate hindu stra-speziate. Tutto questo corredato da Coca-Cola ad oltranza, Apfelsaft, Apfelschorle, birra, Cuba Libre,Batida,Margarita e robe varie. Praticamente ho mangiato più io che metà popolazione del Malawi.
  • Il muro di Berlino: ora vi troneggia anche il nome Gheba, in caratteri cubitali.
  • Il concerto del 2-3 ottobre davanti alla porta di Brandenburgo, per celebrare la riunificazione delle due Germanie. Molto bello, da segnalare i famosissimi (in Germania) Culcha Candela e la loro hit “Hamma!”. Mai visto gruppo pseudo-hip hop più squallido, invece per fortuna non si sono palesati i Tokio Hotel.
  • Le varie torture che hanno subito le statue disseminate per la città: praticamente siamo stati una banda di maniaci e maniache, c’era chi voleva fare un pompino alla statua di Engels. Io mi sono limitato a toccare le zizze ad una grassona di Botero, o a inchiappettare uno dei tanti orsi dai colori improponibili che infestavano la città, come testimoniano alcune foto che non verranno mai pubblicate qui.
  • Le pantegane, che ogni tanto comparivano dal nulla. Una proprio davanti alla casa di quel coglione di Hegel, mi domando perchè un’antenata di questa pantegana non abbia mai pensato di morsicare tale pirla e passargli la peste.
  • La metropolitana berlinese, me ne sono innamorato. E anche in questo caso ci siamo fatti riconoscere: tutti i berlinesi zitti e silenti, noi a fare casino e a cantare canzoni improponibili.
  • Alcuni video che mai verranno pubblicati qui: l’imitazione di Audrey Hepburn, una mia amica che si è provata un abito improponibile al negozio di abiti usati, etc. etc.
  • Varie ed eventuali.

PROSSIMAMENTE ALCUNE FOTO O_o

Annunci
17 commenti leave one →
  1. Lario3 permalink
    ottobre 9, 2007 9:05 pm

    Già 😀Grazie mille per il commento, CIAO!!!

  2. gianl permalink
    ottobre 9, 2007 9:23 pm

    Le hai viste le pantegane, eh?! Sembrano il maestro di arti marziali delle tartarughe ninja di cui non ricordo più il nome…Hegel l’ho odiato anche io, ma Berlino è bellissima!

  3. signor ponza permalink
    ottobre 9, 2007 9:55 pm

    Io ho seriamente odiato Berlino. Ci mancava solo che avvistavo una pantegana.

  4. Chiara85 permalink
    ottobre 9, 2007 10:33 pm

    So che non c’entra una cippa col tuo post su Berlino ma volevo farti compimenti x il tuo blog.. è una figata! e mi sono ammazzata dalle risate!! Cmq, sono stata anch’io a Berlino x Capodanno.. a parte il viaggio della morte in pullman da Verona di 254746 ore la città mi è piaciuta un sacco, anche se i crucchi sono un pò freddini… Chiara

  5. sam permalink
    ottobre 10, 2007 9:04 am

    ihih io voglio il racconto in anteprima stasera qnd scendi a pd!!!!

  6. Ghebuz permalink
    ottobre 10, 2007 11:55 am

    @Lario3: grazie a te!Ciaoo!@Gianl: si si, è di dimensioni spropositate!Una stava per mordere al collo un mio amico e staccargli la testa!@Signor Ponza: ma nuuu, perchè?@Chiara85: grazie per la visita e il commento, mi fa piacere che ti piaccia questo squallido blog ^^ In 3a superiore ero stato anch’io a Berlino in bus, a partire da Riva…13 ore O_o@Sam: ancora poche ore e saprai tutto quanto 😛

  7. Sara permalink
    ottobre 10, 2007 12:01 pm

    Davanti ad Hegel non c’era una pantegana ma un semplice topolino di città. Le pantegane erano in mezzo al finto centro sociale, ma è giusto così. E quella che voleva fare un pompino ad Engels, per la cronaca, non ero io. Per una volta!

  8. Uriel permalink
    ottobre 10, 2007 12:14 pm

    La pantegana sotto casa Hegel e’ solo una categoria della dialettica dalla quale tu ritieni di derivare una categoria della realta’.Uriel

  9. Ghebuz permalink
    ottobre 10, 2007 12:32 pm

    @Sara: in effetti, una mossa del genere potevo aspettarmela solo da te 😀 Ghghghg@Uriel: ecco, mi hai fatto tornare in mente tristi ricordi di 4a e 5a superiore, quando mi sputtanai la media per colpa di Hegel O_o

  10. Ares79 permalink
    ottobre 10, 2007 3:25 pm

    Anch’io mi sono innamorato della metropolitana berlinese!Sei stato al Fogo Bar?

  11. Robin permalink
    ottobre 10, 2007 4:10 pm

    Si, però le foto migliori sembrano quelle che non verranno pubblicate. Ennonèggiusto! :°DSee ya!

  12. Giuy permalink
    ottobre 10, 2007 7:03 pm

    Grazie per il consiglio involontario che mi hai dato! Sai io ho paura di andare in aereo, ma ora so che se mi porto le Daygum dietro, posso anche schiattarci contenta 😀

  13. blixxxa permalink
    ottobre 10, 2007 11:22 pm

    ma non l’avevano buttato giù il muro di berlino?cioè, nel senso: so che l’hanno buttato giù, ma avevo sentito dire che avessero rimosso anche gli ultimi pezzi ‘dimostrativi’, e che le uniche testimonianze fossero al checkpoint charlie

  14. NanniPirlètta permalink
    ottobre 11, 2007 7:18 am

    Si, tutto ciò è molto interessante ma… La foto con l’orso? Altrimenti potresti anche essere stato nel paesello dall’altra parte del lago. Voglio le prove!!

  15. Ghebuz permalink
    ottobre 11, 2007 9:53 am

    @Ares79: no, purtroppo non sono stato al Fogo Bar O_o In compenso sono stato ad un baretto molto inquietante di Kreuzberg, con le pareti piene di omini e donnine sfigurate e/o impiccate.@Robin: visto che sono bravo, qualche foto un po’ malata verrà pubblicata!@Giuy: esatto!Vedi che è un consiglio spendibile?Per la cronaca, al ritorno mi sono pure addormentato O_o@Blixxxa: si, lo hanno buttato giù quasi tutto, ma qua e là avanzano dei resti, in ricordo. Check Point Charlie comunque è spettacolare!@Nannì: un momento, un momento, prima devo avere le foto 😀

  16. Stefano Gallagher permalink
    ottobre 14, 2007 11:19 pm

    Non puoi non pubblicare una foto dove inchiappetti un orso!Magari con photoshop ci aggiungi una mascherina nera tipo Banda Bassotti, come fanno nei migliori film porno caserecci.

  17. Ghebuz permalink
    ottobre 15, 2007 8:42 am

    @Stefano Gallagher: infatti pensavo molto allegramente di camuffare tali foto, per non sputtanarmi del tutto qui sulla rete O_O

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: