Skip to content

LE BELLE GITE

marzo 27, 2008
Non so voi, ma i miei prof delle medie, quando si trattava di decidere dove andare in gita, perdevano l’uso della ragione (ma ne avevano?) per poterci poi propinare delle uscite in luoghi improponibili/risibili/inutili/squallidi.
Per fortuna molti di questi bei momenti sono stati da me rimossi, tuttavia i miei sogni (o meglio incubi) sono ancora funestati da vari lieti eventi che si ricollegano a quel periodo.
Escludendo la gita a Monaco di Baviera (in 3° media, uno spettacolo, mi ricordo ancora le notti in ostello a girovagare per le stanze altrui…ah, il gioco della bottiglia, il pavimento in moquette che puzzava di morte, un povero Gheba tredicenne in balia di una lobby siculo-abruzzese…vabbè), tutte le nostre altre gite hanno fatto assolutamente cagare.
Gita all’Idroscalo di Milano, in occasione della festa della Repubblica, agli inizi di giugno.
Mi ricordo solo che c’era una festa organizzata da non so qualche stupido giornale catto-qualcosa e che c’erano tante altre scolaresche accorse attorno a quel lurido acquitrino. So solo che per sbaglio ho aizzato un formicaio contro un prof, ma non so perché.
Gita alla centrale di Porto Tolle (Delta del Po) + sosta alla Chiesa di S. Antonio a Padova.
Ho alcuni ricordi inquietanti di moscerini grandi come castori ipocondriaci che ci attaccavano e che ci stupravano lungo gli argini del Po. Della Chiesa di S. Antonio ricordo solo qualche trashissima reliquia.
Gita ad un museo naturale (bello, non c’è che dire) + eterna Via Crucis (Chiampo, Vicenza).
Anche lì, mi ricordo questa via crucis che non finiva mai, una palla eterna. Forse l’intento non dichiarato dei nostri prof era quello di formare una gioventù sana, con valori cristiani e con il senso delle istituzioni. Tentativo miseramente fallito.

Ma il clou si è raggiunto con un’orrida gita a Incisa in Val D’Arno, ovviamente in Toscana, come dice il nome, dove ha sede una non meglio identificata comunità di focolarini (dei fanatici religiosi qualunque).
A)L’organizzazione della gita era delirante: un solo giorno d’uscita per questa boiata, nonostante la comunità si trovasse esattamente a 300-350 chilometri di distanza. La nostra giornata è stata la seguente: partenza alle 8, arrivo in quel posto verso le 12.30, pranzo, visite inutili e assolutamente non formative, partenza verso le 16.30, arrivo a casa alle 21. Praticamente abbiamo passato 2/3 della giornata su un bus o a pisciare negli autogrill.
B)La comunità di focolarini ci è stata spacciata come una “grande comunità di gggiovani provenienti da tutto il mondo che hanno deciso di prendersi un po’ di tempo, per stare assieme e vivere una vita più vicina al Signore blah blah blah in un mondo sempre più corrotto blah blah blah e dedicandosi al prossimo blah blah blah”. Nella mia ingenuità, mi ero auto-convinto di avere a che fare con una comunità di recupero di tossicodipendenti (tesi avvalorata all’epoca anche da mia madre).
C)In effetti c’erano ggggiovani provenienti da una fracca di nazioni differenti, con tutto il loro background di riferimento: qualche burino italiano, la francese fanatica, lo spagnolo capellone che sembrava Gesù [e che adesso si sarà fatto saltare in aria dopo la seconda vittoria di Zapatero], il solito peruviano/boliviano con il poncho e il flauto di Pan [insomma, quelli che purtroppo si beccano sempre alle fiere e che vorresti rimpatriare], più qualche africano assoldato per dare colore e aggiungere quell’impertinente tocco di terzomondismo che non può mai mancare. Un mondo idilliaco. Peccato fossero tutti cristiani invasati.
D)Non mi è ancora chiaro il valore formativo della gita. Abbiamo visitato questo villaggio, visto in lontananza delle squallide casupole, osservato un po’ di questa gente intenta a creare oggetti in vimini, visionato dei cartoni animati da loro prodotti (tra l’altro, li ha trasmessi anche RAI2 per un periodo, comunque erano ridicoli, c’erano questi due omini, PIGI e KAPPA-qualcos’altro mi pare, che si parlavano addosso l’un l’altro di amore, umiltà, blah blah). Nient’altro. Boh.

EXTRA! Episodio tipo di PIGI e KAPPA-qualcos’altro

PIGI:”Voglio costruire un palloncino, da far volare poi nel cielo…”
KAPPA-qualcos’altro, lo scassamaroni:”Wow, Pigi, che bella idea!”
PIGI:”Si, un palloncino così grande, ma così grande, da essere il palloncino più grande di tutti, da far volare in cielo dove c’è il nostro Signore…”
KAPPA-qualcos’altro, lo scassamaroni:”Che bella idea…ma così peccherai di superbia!”
PIGI:”Non scassare la minchia, il palloncino lo farò…”
PIGI costruisce il palloncino, lo libera per andare verso il cielo, poi il palloncino chissà perché esplode.
KAPPA-qualcos’altro, lo scassamaroni:”Vedi?Ti rendi conto di aver peccato?”
PIGI:”Non posso competere con l’Altissimo…”

Annunci
12 commenti leave one →
  1. NanniPirlètta permalink
    marzo 28, 2008 6:16 pm

    Le uniche gite decenti (parlando di destinazioni) che ho fatto, sono quelle con le suore alle elementari. Gardaland, Capri-Napoli-Pompei, Zoo safari di Falconara (che adesso fa schifo ma 15/20 anni fa dava del filo da torcere), Grotte di Frasassi, Perugia con visita alla Perugina e arrafo di cioccolatini di scarto!!Una goduria!Poi vabbeh crescendo le gite si fanno per la gente. Quella del quinto a Prague m’è rimasta nel cuore. Mentre le altre delle superiori mi servivano per fare la lecchina con la prof di storia dell’arte e avere 9 tutto l’anno (a parte quella a Venezia dove eravamo accompagnati dalla BIDELLA e dal prof di dattilografia). Però risultavano belle anche quelle.Anche quelle delle medie non erano niente male però: Siena-San Gimignano, Pisa-Lucca-Livorno.Ripensandoci sei stato sfigato GHGHGH!!

  2. Francesca P. permalink
    marzo 28, 2008 6:41 pm

    Sei stato a Porto Tole?? è a un quarto d’ora da casa mia….. e nn lamentarti della fauna locale, moscerini e (soprattutto) zanzare sono gli animali domestici della zona!!!

  3. Stefano Gallagher permalink
    marzo 29, 2008 1:04 am

    Guarda, in seconda superiore, ripeto seconda superiore, quando molta gente va in gita nelle capitali europee, noi siamo stati (de)portati ai LUOGHI MANZONIANI. Tre ore di pullman all’andata, per arrivare in posti di bellezza discutibile. Al ritorno viaggio di sei ore causa ingorgo. Una giornata indimenticabile!!

  4. Tommy permalink
    marzo 29, 2008 9:49 pm

    Ma che postacci avete visitato? Le gite della mia scuola erano nelle capitali europee!

  5. Ghebuz permalink
    marzo 30, 2008 2:51 pm

    @Nanni: anch’io sono stato alle grotte di Frasassi!Meritavano parecchio!Gita a Venezia con bidella e prof. di dattilografia?O_O sono allocchito!@Francesca P. : hola, come va?E’ da un po’ che non ci si becca in corso!Porto Tolle mi aveva un po’ inquietato diciamo…non mi ricordavo venissi da quelle zone!@Stefano Gallagher: wow, luoghi manzoniani. Immagino che allegria e che felicità! Pensa che una nostra prof. delle superiori ha avuto l’idea di portarci in gita in un villaggio industriale dei primi ‘900, elegantemente costruito attorno ad un mega-stabilimento andato a puttane…per fortuna non siamo andati 😀@Tommy: siamo sempre stati un po’ sfigati, purtroppo^^

  6. Lario3 permalink
    marzo 30, 2008 5:02 pm

    Delle gran belle gite 😀Grazie mille per il commento, CIAO!!! 😀

  7. Giuy permalink
    marzo 31, 2008 9:10 am

    guarda…io ho fatto gite che voi esseri umani non potreste nemmeno immaginare. Tipo perlustrazione della foce del fiume Metauro (fiume delle mie parti).

  8. Ghebuz permalink
    marzo 31, 2008 11:40 am

    @Lario3: eh, sono cose ^^@Giuy: perlustrazione del fiume Metauro?O_o lo avete ripulito dai cadaveri delle foche monache morte?:D

  9. Uriel permalink
    marzo 31, 2008 12:32 pm

    Dunque, come tutti i bambini della bassa ferrarese, ci sono alcune gite obbligatorie.Alle elementari, DEVI finire a vedere il Castello di Ferrara E il Palazzo dei Diamanti. Non si sa perche’, visto che il castello e’ in piena pianura e gia’ ai tempi dei romani quel cazzo di fossato d’acqua era attraversabile con una sola macchina da guerra. Secondo me hanno fatto il castello cosi’, perche’ era di moda.Il palazzo dei diamanti e’ un edificio con la facciata in pietre romboidali bianche. Fine. In pratica era un esercizio facile per il figlio spastico dell’architetto di Ramsete II.Ah, si’, una volta andammo a Rovigo perche’ ci avevano gemellato con una scuola elementare del luogo. La maestra di disse prima di partire “attenti al borsellino, i veneti sono poveri e allora c’e’ caso…” Era il 1977.Alle medie ti toccavano il Mausoleo di Teodorico, Ravenna e alla fine l’apoteosi: il Parco del Delta del Po, che il WWf vuole che le zanzare siano nutrite da sangue giovane.Alle superiori anche a noi portavano nelle capitali europee. San Marino, per esempio.Uriel

  10. Ghebuz permalink
    aprile 1, 2008 12:42 pm

    @Uriel: ah, ho presente il castello di Ferrara…cioè, non ho mai messo piede in quella città, però l’ho dovuto studiare per Storia dell’Arte alle superiori. So solo che mi faceva schifo per tutta quella storia delle pietre esterne.Per il resto…bello il gemellaggio con Rovigo, noi ne abbiamo fatti 4 diversi di gemellaggi: uno con una scuola elementare di vicentini (pfui), uno con una scuola media di S. Felice sul Panaro (che città di merda, btw), un altro con una scuola superiore di Berlino (una banda di disadattati) e un altro con una città gemellata con la nostra. Prima o poi racconterò quest’ultima tragica esperienza.Beh, la gita a San Marino aveva un suo perchè 😀

  11. OScar permalink
    aprile 2, 2008 10:29 am

    Io c’ero !Posso confermare tutto, anche se un po’ cinicamente rappresentato..Bravo Gheba me fai sempre ammazza’ dalle risate..

  12. Uriel permalink
    aprile 3, 2008 11:06 am

    Posso sapere da quando Sal Felice sul Panaro e’ una citta’? Almeno San Marino e’ una capitale, cazzo.No, dico, siamo seri. Che Denni’O ci vede anche nell’urna.Uriel

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: