Skip to content

UN’ANALISI SEMIOLOGICA DI VIDEO PHONE

novembre 19, 2009

MTV questa settimana, per chissà quali oscuri motivi, ha premierato una quantità incredibile (?) di video: una nuova merdata di quei quattro sfigati dei Finley, le solite puttanate di Britney Spears, il nuovo capolavoro di Snoop Dogg feat. The Dream, Ur So Gay di Katy Perry (tra l’altro, singolo uscito prima di I Kissed A Girl) ed altre cazzate. Tra queste c’è Video Phone, tamarrissima ed incomprensibile collaborazione tra Beyoncè e Lady GaGa: il video, naturalmente, primeggia per classe ed eleganza.
La clip si apre con Beyoncè vestita in modo particolarmente elegante, molto vagamente Rihanneggiante, accompagnata da diversi omini dalla dubbia morale. Praticamente sembra una bottana di periferia che si prepara ad essere gangbangizzata in un garage qualunque.
Ed eccola infatti prepararsi per l’accoppiamento di gruppo, agghindata con un raffinato completino intimo e una maschera da club privè, intenta ad assumere strane e balorde movenze, contorcendosi manco fosse stata taserizzata.
Nonostante le preoccupanti premesse, è in verita la Beyoncè Giselle ad assumere un ruolo dominante: eccola infatti sfogarsi su un povero omino legato e incappucciato, manco fosse un iraqeno qualunque di Abu Ghraib, molestandolo sessualmente con i tacchi e mostrando un’interessante e quantomai inedita prospettiva della sua bagiogia. Chissà cosa ne pensa Jay-Z.
Ma non finisce qui: in un nuovo cambio d’abito e con un paio di occhiali direttamente sottratti dal set di Work di Ciara (cazzo, sono gli stessi), la culona texana si presta a soddisfare gli inquietanti pruriti sessuali di strani uomini-telecamera, che la puntano con i loro grossi obbiettivi. Forse una critica verso l’invadenza dei paparazzi nello show biz o più squallidamente una simbologia fallica?
Direi una simbologia fallica. Un simbolismo fine, ricercato, e soprattutto non abusato. Per rimarcare il concetto, la creola preferita dagli italiani ha anche sottratto dalla cucina di casa due guanti Vileda rosa e ha denudato e umiliato due poveri uomini-telecamera. Tutto questo mi ricorda terribilmente i peggiori club privè di provincia.
Sbiancata e conciata come una pin-up degli anni ’50 (o forse in questo caso è un riferimento al burlesque), eccola però sputtanare qualsiasi citazione aulica, con una semplice strizzata di tette.
E ancora, se non si era ben capito, a Beyoncè piacciono le pistole molto lunghe e cicciose. Non a caso eccola strofinarsi maliziosa e voluttuosa contro un’arma di plastica dalla dubbia costituzione (e con un dildo in cima???), ammiccando perversa verso la telecamera: consapevole del nullo valore artistico della sua canzone (la peggiore dell’album),  evidentemente il suo staff ha preferito puntare su un’immagine il più puttanesca possibile per solleticare gli istinti morbosi di qualche tredicenne brufoloso afflitto da problemi di masturbazione cronica.
E qui ecco lei, Lady GaGa, alias Miss Germanotta, la rivelazione (?) indiscussa (?) di questo 2009: conoscendo la sua classe infinita, i suoi video deliranti e le sue inquietanti trovate (come il tampax fatto volutamente uscire dalle mutandine durante un concerto, o lo stupro commesso ai danni di Kermit la Rana durante gli MTV VMA), mi sarei aspettato qualcosa di raccapricciante e osceno. E invece no, strano ma vero, ad essere ridicola qui è la simpatica consorte di Jay-Z: Lady GaGa sembra conciata come una povera sposa rumena.
Ed eccole assieme, dopo l’importante ritornello cantato da Stefani, intente ad allargare le gambe e a mostrare chi la patata, chi il pacco, all’ipotetico tredicenne sopra menzionato. Interessante notare come la scenografia del video sia praticamente inesistente (secondo me è stato realizzato nel retro di un magazzino dell’Esselunga, per poi essere montato da 2-3 studenti del DAMS fuori corso scelti a caso), così come la trama non abbia nessuna logica. Dopo essere stati molestati per la prima parte del video, gli omini telecamera molto probabilmente sono morti.
Boh, non so più cosa cazzo dire. 

Annunci
11 commenti leave one →
  1. novembre 19, 2009 10:11 pm

    Non conoscevo questa cosa 😀

    Grazie mille per il commento, CIAO!!! 😀

  2. novembre 20, 2009 4:01 am

    Ahahahah! “Lo stupro di Kermit la rana” mi ha fatto piegare dal ridere per dieci minuti!

  3. novembre 20, 2009 9:42 am

    @Lario3: eh, ti perdi le cose migliori! Ciao!

    @Roccia: grazie mille per la visita e il commento ^^ e per fortuna che non ha osato compiere atti di sodomia con un dildo su Miss Piggy!

  4. novembre 20, 2009 10:14 am

    “Culona texana” lo prendo come un complimento. Beyonce power, sempre e comunque, e fanculo a Carmen Stronsoli.

  5. novembre 20, 2009 2:15 pm

    Grazie anche per il commento di oggi 😀

    CIAO!!!

  6. Ila permalink
    novembre 20, 2009 2:19 pm

    “Strane e balorde movenze, contorcendosi manco fosse stata taserizzata” mi ha fatto morire! Il vide è truzzerrimo e insensato: una sequela di immagini, tipo stream of consciousness di un pornografo, in cui non riesco a capire niente. E Beyoncè nei video passaa da donnina angelicata (circa) a mignottazza. Mah.

  7. Sam permalink
    novembre 20, 2009 2:44 pm

    Ecco guarda, questo è proprio uno di quei video che, quando accendo Mtv, mi fa pensare: “Ah, Gheba…”! In effetti da quando non vivo più con te la mia cultura musicale si è depurata da tutte le tamarrate R&B e dalle latterie pop di bassa lega. Per fortuna che c’è questo blog a farmi conoscere queste amenità!!! 🙂 Bellissima la tua analisi, il video però sembra proprio fare schifo, oltretutto sono immagini a sostegno di roba che chiamare musica è sacrilego!!! E’ sessista al massimo, come tutti quelli del genere, niente di nuovo, e aggiunge in più le armi…secondo le mie teorie cio’ è male! Sono veramente depressa, in tv censurano tante cose e poi a tutte le ore proprinano ste due tamarre (e altre mille uguali a loro) che si autopalpano! E sì che Beyoncè ha una bella voce, ma perchè fa ste cose??
    Concludo dicendo: Viva viva Carmen Consoli invece, che scrive dei testi che sono poesie vere…ed è una musicista molto brava!
    Mi sarò svegliata male forse, avevo bisogno di questo sfogo, eheh! :-)ciaoooo

  8. novembre 20, 2009 3:50 pm

    Mannò, devi solo vedere il video senza l’audio…oppure passare a youporn che è moooolto meglio

    😀

  9. novembre 21, 2009 10:24 am

    @Niccolò: mi trovi unito nella lotta contro Carmen Consoli…che la smetta di lagnarsi, con la sua voce patetica!
    @Lario3: grazie mille di nuovo! 😀
    @Ila: esatto, stream of consciousness mi pare una definizione appropriata…anche se il senso del video mi pare decisamente oscuro 😀
    @Sam: aaah, non difendere Carmen Consoli, sacrilegio 😀 Ad ogni modo, per guarire dalla tua depurazione, dovrò organizzare una session mortale di MTV e video tamarri U_U
    @Baol: eh, con YouPorn non c’è storia 😛

  10. novembre 21, 2009 3:52 pm

    Ma allora e’ vero! Sei tornato!

    VAV!

    (Wow in latino)

    A prop, ma dei gruppi Aggrotech come gli Amduscia non ne ascolti?

  11. novembre 22, 2009 10:26 pm

    @Uriel: esattamente, sono tornato ad infestare la blogosfera! In passato mi è capitato di sentire un po’ di Aggrotech, ma gli Amduscia non li ho mai sentiti…mi farò una cultura su Youtube 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: